Leonardo Percoco
Taranto

Leonardo Percoco, classe 1967, è originario di Taranto ma negli ultimi tempi si è trasferito in Trentino a Pergine Valsugana. Ultima tappa di una vita avventurosa, contrassegnata da troppe disavventure che non l’hanno però mai abbattuto né fatto perdere d’animo. A quattro anni e mezzo gli viene diagnosticato un tumore molto raro, sembra non avere nessuna speranza, ma i genitori non si arrendono e grazie all’aiuto di un luminare dall’ospedale di Taranto, lo portano a Ginevra per una cura sperimentale. Una cura che dà gli esiti sperati ma lo costringe a un lungo peregrinare tra la Puglia e la Svizzera, che si concluderà solamente 13 anni dopo, quando verrà dichiarato guarito definitivamente.

Nel frattempo Leonardo cresce, si diploma come geometra e inizia a coltivare la passione per il motocross. È un pilota di talento, partecipa al campionato italiano e attira anche alcuni sponsor, fino al primo aprile del 1993, quando a 25 anni un incidente a Lecce gli causa una grave lesione midollare. Una nuova batosta, dalla quale riemerge grazie a tanto allenamento e a un nuovo lavoro come meccanico che mette in piedi da zero. L’amore per i motori, infatti, non svanisce, al punto da portarlo a fondare un proprio team di motocross, la Perkoko Racing. Dopo aver lavorato anche come impiegato alla Cittadella dello Carità di Taranto, nel 2019 decide di cambiare completamente vita, trasferendosi in Trentino, dove già si recava per la fisioterapia. Vuol tornare a fare sport agonistico, acquista un’handbike e viene reclutato da Obiettivo3, tornando a riassaporare le vecchie sensazioni che gli dava la moto da cross.