Fabrizio Caselli
Firenze

Fabrizio Caselli, classe 1968, originario di Pelago in provincia di Firenze, cresce coltivando la professione di vetraio e la passione per le immersioni subacquee. Proprio un incidente durante un’immersione gli fa perdere l’uso di entrambe le gambe nel 2000, a 32 anni. È lo ad aiutarlo a reagire e rimettersi in gioco. La prima disciplina che inizia a praticare è l’handbike, categoria H5, che lo porta anche a vincere la maglia rosa al Giro d’Italia nel 2014.

Dal 2011 inizia a praticare con grande successo anche il canottaggio paralimpico, disciplina nella quale vince 5 titoli italiani nel singolo (categoria AS). Nel canottaggio veste più volte anche la maglia della Nazionale, partecipa ai mondiali, guadagna un bronzo in Coppa del Mondo, fino alla soddisfazione più grande, quella di partecipare alle Paralimpiadi di Rio. Negli ultimi tre anni si è dedicato con ottimi risultati anche al para-bob, in parallelo alla sua attività di tutor per l’avviamento sportivo degli atleti di Obiettivo3.