Maggio 24, 2022

OBIETTIVO TRICOLORE, AL VIA LA TERZA EDIZIONE DELLA GRANDE STAFFETTA

by Obiettivo3 in News, obiettivo tricolore

Dal 5 al 26 giugno, 65 atleti paralmpici si passeranno di mano il testimone, da Santa Maria di Leuca a Cortina d’Ampezzo, per dimostrare che le disabilità non sono un limite, ma una diversa opportunità di vita. Con questa edizione parte anche il progetto “Road to Paris”.

Riparte l’entusiasmante viaggio di tre settimane di Obiettivo Tricolore, la grande staffetta ideata da Alex Zanardi nel 2020 come simbolo di ripartenza dopo il lockdown e giunta quest’anno alla terza edizione. Sarà una staffetta ‘capovolta’, che si percorrerà dalla Puglia alle Alpi, risalendo la dorsale adriatica. Protagonisti saranno 65 atleti paralimpici, arruolati dallo stesso Zanardi nel suo progetto di avviamento allo sport per persone con disabilità Obiettivo3tra i quali tre reduci dalle Paralimpiadi di Tokyo come Pier Alberto BuccolieroAna Maria Vitelaru e la medaglia di bronzo Katia Aere. Gli atleti si passeranno di mano il testimone in un viaggio di tre settimane da Santa Maria di Leuca (teatro d’arrivo dell’edizione 2020) a Cortina d’Ampezzo, sede dei Giochi Invernali Olimpici e Paralimpici 2026 assieme a Milano.
Un viaggio tanto affascinante quanto impegnativo di oltre 2.000 chilometri, che vedrà gli atleti attraversare Puglia, Molise, Abruzzo, Umbria, Marche, Emilia-Romagna, Veneto e Trentino-Alto Adige, in sella ad handbike, biciclette e carrozzine olimpiche, per dimostrare che le disabilità fisiche e mentali non sono un limite, ma una diversa opportunità di vita e soprattutto che è vietato arrendersi di fronte alle difficoltà. La staffetta partirà quindi dal ‘Tacco d’Italia’ e attraverserà le città di culto come Assisi San Giovanni Rotondo, le città d’arte come Lecce, Ferrara, Ravenna e Padova. Si spingerà fino in Alto Adige passando per Dobbiaco e Brunico per concludersi, dopo 21 giorni, nella ‘Perla delle Dolomiti” Cortina D’Ampezzo. Nella giornata di sabato 18 giugno, la staffetta passerà anche dalla città natale di Alessandro Zanardi, Castel Maggiore (Bo).
La manifestazione è stata presentata questa mattina al Comitato Italiano Paralimpico. Il presidente del CIP Luca Pancalli, nel suo intervento, ha sottolineato l’importante lavoro di promozione dello sport paralimpico che Obiettivo3 porta avanti dalla sua nascita: “Obiettivo3 è un progetto che mi sta molto a cuore, non solo per l’amicizia che mi lega ad Alex Zanardi, ma perché rappresenta la perfetta sintesi di un’azione di sistema completa: fa rete con il mondo dell’associazionismo, fa promozione attiva sul territorio, intercetta i campioni, allarga il bacino d’utenza e garantisce il diritto allo sport per tutti. Sono quindi molto contento di presenziare alla terza edizione di questa grande staffetta, già proiettata sia verso i Giochi di Parigi 2024 che quelli di Milano-Cortina 2026”.
E’ intervenuto in collegamento telefonico anche il presidente del CONI Giovanni Malagò“Sono grande amico di Alex e grande tifoso sia del progetto Obiettivo3 che della staffetta Obiettivo Tricolore che solo una mente geniale, curiosa e visionaria come quella di Zanardi poteva partorire. Era giusto ripartire da Santa Maria di Leuca, che è stato traguardo nel 2020 dopo la tristissima vicenda dell’incidente di Alex, e mi fa molto piacere vedere che la staffetta arriverà a Cortina, dando un altro messaggio molto importante. Obiettivo Tricolore sta diventando fiore all’occhiello dello sport italiano”.
L’obiettivo del progetto e i dettagli di questa terza edizione sono stati illustrati dai team manager di Obiettivo3 Barbara Manni Pierino Dainese. “Obiettivo3 e Obiettivo Tricolore riescono a portare avanti i loro progetti e il loro messaggio, da un lato grazie alla sensibilità di aziende, enti, amministrazioni, federazioni e associazioni che hanno continuato a sostenerci anche dopo l’incidente di Alex, dall’altro grazie a testimonial e atleti veri e propri ambasciatori del nostro progetto all’interno di scuole, università e aziende. Siamo una grande famiglia che condivide la stessa forte passione” – così Barbara Manni.
“Quest’anno sperimentiamo una formula nuova – illustra Dainese – una staffetta capovolta, con un’unica partenza anziché tre, che ci vedrà attraversare regioni nuove come le Marche e l’Umbria. Come lo scorso anno, il viaggio sarà intervallato da villaggi nei quali faremo promozione dello sport paralimpico e in particolare a Imola il 17 giugno, a Castel Maggiore, città natale di Alex, il 18 giugno e a Montebello Vicentino il 21 giugno dove organizzeremo una giornata interamente dedicata a giovani con disabilità. In questa tappa ci raggiungeranno cinque ragazzi under 25 con lesioni spinali ai quali stiamo cercando di far tornare il sorriso attraverso lo sport. Il prossimo anno, invece, la nostra grande sfida sarà valicare i confini”.
Anche Giusy Versace, atleta paralimpica e oggi Deputata della Repubblica Italiana, oggi presente, nel suo intervento si è soffermata sull’importanza dello sport come terapia: “Il compito di noi atleti è quello di far capire che non siamo dei super eroi, ma persone che sono riuscite a trasformare una disgrazia in una nuova opportunità di vita proprio grazie allo sport. Obiettivo Tricolore è una manifestazione importante perchè riesce a fare vera promozione, andando per strada e nelle piazze e offrendo la possibilità di sperimentare dal vivo la pratica sportiva. Ritengo che questo sia il modo più efficace per aiutare le famiglie e le persone con disabilità ad uscire dalla loro solitudine e dalla loro sofferenza”.
La testimonianza vivente dell’importanza dello sport per riabilitarsi alla vita è arrivata, infine, dagli atleti Tiziano Monti e Manolo Simeoni. Per Monti, vittima di un incidente d’auto: “E’ stato un incontro fortuito con Alex Zanardi nell’ascensore del Centro Protesi di Budrio nel 2019 a farmi voltare completamente pagina e a costruirmi una nuova vita grazie allo sport”. Per Manolo Simeoni, ex ciclista vittima proprio di una dannata volata finale nel 2017: “Appena uscito dalla clinica ho ricevuto in dono da Obiettivo3 una handbike e, solo quando ho ripreso a gareggiare, sono tornato ad essere la persona più felice del mondo”.
Piazze e città dove passerà la staffetta
Santa Maria Di Leuca (Piazza Del Santuario- 5 Giugno), Lecce (Piazza Sant’Oronzo – 5 Giugno), Monopoli (Piazza Vittorio Emanuele II- 6 Giugno), Molfetta (Piazza Mazzini),Trani (Piazza Plebiscito – 7 Giugno), Canosa Di Puglia (Corso San Sabino – 7 Giugno), San Giovanni Rotondo (Parco del Papa – 8 Giugno), Termoli (Castello Svevo – 9 Giugno), Lanciano (Piazza Del Plebiscito – 10 Giugno), Pescara (Piazza Della Rinascita – 10 Giugno), Montesilvano (11 giugno), Colonnella (Piazza Del Popolo – 11 Giugno), Spoleto (Piazza Duomo – 12 Giugno), Assisi (Basilica Di San Francesco – 13 Giugno), Jesi (Piazza Della Repubblica – 13 Giugno), Senigallia (Piazza Della Liberta – 14 Giugno), Pesaro (Piazza Del Popolo – 14 Giugno), Sogliano al Rubicone (Piazza Matteotti – 15 Giugno), Ravenna (Piazza Del Popolo – 16 Giugno), Imola (Piazza Matteotti – 16 Giugno), Castel Maggiore (Centro Sportivo Lirone – 18 Giugno), Ferrara (Castello Estense – 19 Giugno), Arquà Petrarca (Piazza Petrarca – 19 Giugno), Padova (Area Pedonale ‘Liston’ – 20 Giugno), Montebello Vicentino (Piazza Italia – 20 Giugno), Soave (Porta Verona – 21 Giugno), Avio, Pergine Valsugana (Piazza Municipio – 23 Giugno), Bolzano (Piazza Walther – 24 Giugno), Brunico (Piazza Gilm – 25 Giugno), Dobbiaco 26 Giugno, Cortina D’Ampezzo (Piazza Marconi – 26 Giugno).
I Villaggi, occasione per conoscere meglio lo sport paralimpico
La staffetta sarà arricchita dai momenti di promozione, svago e intrattenimento organizzati nei Villaggi lungo il percorso a: Santa Maria di Leuca (Piazza Del Santuario – 5 Giugno dalle 10), Lecce (Piazza Sant’Oronzo – 5 Giugno dalle 14.40), San Giovanni Rotondo (Parco del Papa – 8 Giugno dalle 11.30), Sogliano al Rubicone (Piazza Matteotti – 15 Giugno dalle 14), Imola (Piazza Matteotti – 17 Giugno dalle 10), Castel Maggiore (Centro Sportivo Lirone – 18 Giugno dalle 10), Padova (Area Pedonale ‘Liston’ – 20 Giugno dalle 10), Montebello Vicentino (Piazza Italia – 20 Giugno dalle 10), Pergine Valsugana (Piazza Municipio – 23 Giugno dalle 15Cortina D’Ampezzo (Piazza Marconi – 26 Giugno dalle 10).
In queste occasioni, gli atleti e lo staff di Obiettivo3 faranno conoscere il progetto al pubblico, con l’obiettivo di reclutare nuovi atleti paralimpici. Inoltre, grazie alla sinergia e collaborazione con i diversi comitati paralimpici territoriali, federazioni e associazioni, in molto piazze verranno organizzate diverse attività di promozione dello sport paralimpico. Infine, i villaggi saranno animati dalle attività di degustazione e di sampling delle aziende sponsor al seguito della carovana. Nella giornata di sabato 11 giugno la staffetta farà tappa anche a Montesilvano (Pe) dove saranno in corso i Campionati Italiani giovanili di Aquathlon e la tappa dei campionati italiani giovanili di triathlon. Sarà una bella occasione per far conoscere anche ai giovani triatleti i valori dello sport paralimpico.
I Testimonial
Pedaleranno accanto agli atleti paralimpici alcuni personaggi illustri dello sport come il commissario tecnico della Nazionale di ciclismo Daniele Bennati, la campionessa paralimpica e oggi parlamentare Giusy Versace, l’olimpionico del triathlon Daniel Fontana e il campione del mondo di sci di fondo Federico Pellegrino. Con questa terza edizione parte anche il progetto “Road to Paris” che vedrà l’arrivo dell’edizione 2023 proprio a Parigi, sede dei prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici. La carovana quindi ripartirà da Cortina d’Ampezzo, attraverserà tutto il nord Italia per raggiungere Parigi dopo un viaggio di tre settimane.
Obiettivo Tricolore è reso possibile grazie alla partecipazione di aziende e di regioni, come l’Emilia Romagna e il Veneto, che credono fortemente nel valore di questo progetto. “Siamo orgogliosi di poter sostenere questa importante iniziativa a favore di ragazzi speciali, veri eroi semplici del nostro tempo, esempio di forza e resilienzaUn pensiero naturalmente va ad Alex Zanardi e alle sue straordinarie qualità. Questo progetto rappresenta un elemento di continuità con le iniziative da lui già avviate al fine di offrire a questi ragazzi, attraverso lo sport, un’ulteriore opportunità di rinascita che garantisca loro una nuova esistenza” – Stefano Zanette, presidente del consorzio di tutela del Prosecco DOC.
“Siamo orgogliosi di sostenere per il terzo anno consecutivo questa iniziativa nella quale abbiamo creduto fin dall’inizio e che con grande fierezza sosteniamo anche quest’anno. La Grande Staffetta di Obiettivo Tricolore, è un evento sportivo che porta degli atleti straordinari ad attraversare, con determinazione e resilienza, il nostro meraviglioso Paese e rappresenta per noi una grande opportunità per testimoniare concretamente l’impegno della nostra banca a favore di progetti finalizzati ad accrescere la cultura della diversità e dell’inclusione, attraverso lo sport” – Gabriella Miccolupi, Resp. Marketing, Communication, Business Events & Sponsorship di UniCredit.
Lo sport è una questione di opportunità, dignità, crescita personale e salute. Con questa consapevolezza, abbiamo scelto di avviare il progetto Rio Mare Nutre il tuo sport e la collaborazione con Obiettivo3, rinnovata per il quarto anno di fila. Una scelta di responsabilità sociale, asset fondamentale dell’azione della Business Unit Food di Bolton Group, per generare valore condiviso e accrescere la consapevolezza attorno al potenziale e alla dignità di ciascuna persona. Per questo, sono davvero orgoglioso di annunciare che, anche per il 2022, abbiamo deciso di rinnovare il nostro sostegno ad atleti che si sono particolarmente distinti nelle loro attività. Personalità del calibro di Pier Alberto Buccoliero (atleta e coach di Obiettivo3), Katia Aere, Ana Maria Vitelaru, Erika Scrivo (paracicliste), Mauro Preziosa (atleta polivalente), Eleonora Mele (paraciclista) e Ivan Territo (atleta emergente), che attraverso le loro imprese sportive hanno trasmesso messaggi di speranza, grinta e determinazione”. –Luca Alemanno, CEO della Business Unit Food di Bolton Group, promotrice del progetto Rio Mare Nutre il tuo sport.
Top sponsor Airoldi Metalli, Rio Mare, Consorzio di Tutela del Prosecco DOC;
Official sponsor: Unicredit, TeleperformanceAllianz Partners, Castelli, Fondazione Amplifon;
Partner: Enervit, Kask, Koo, Cetilar, ZBike, Del Colle, Ciacci Piccolomini d’Aragona, Vam;
Official Sparkling Wine: Consorzio di Tutela del Prosecco DOC;
Mobility Partner: Bmw Italia Spa, PMG;
Partner tecnico: Acqua Lauretana;
Media Partner: La Gazzetta dello Sport, Radio24;
Con il contributo di: Regione Emilia Romagna;
In collaborazione con: Polisportiva SoglianeseForhans Team;
Con il patrocinio di: Comitato Paralimpico Italiano, Federciclismo, Comune di Castel Maggiore, Regione Veneto, Comune di Cortina D’Ampezzo, Comune di Imola, Comune di Lecce, Comune di Padova, Comune di Pergine Valsugana, Comune di Sogliano al Rubicone.