giugno 18, 2018

Un mare di candidature e una giornata all’insegna di sogni e speranze

by Obiettivo3 amministratore in Eventi

Quasi 40 nuovi aspiranti atleti hanno raggiunto sabato il velodromo Monti di Padova. Un impianto che, promette l’assessore Diego Bonavina, avrà presto una pista riservata all’handbike

 

Quasi 40 candidature raccolte, un’intera giornata dedicata allo sport paralimpico, l’occasione per fare il punto della situazione e fissare nuovi paletti a un anno di distanza dalla fondazione di Obiettivo3. È stata una giornata intensa, proficua e sicuramente emozionante quella andata in scena sabato 16 giugno al velodromo Monti di Padova.

Giornata cominciata con un annuncio che non può che far piacere a chi ama il paraciclismo. Alla conferenza stampa mattutina l’assessore allo sport del Comune di Padova, Diego Bonavina, intervenuto al fianco di Alex Zanardi e del presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, ha annunciato l’inserimento di una pista riservata all’handbike nei lavori di ristrutturazione dello storico velodromo di via Carducci. I lavori cominceranno il primo settembre e dovrebbero terminare entro 4 mesi.

In attesa di scoprire la nuova struttura, Obiettivo3 continua a cercare atleti e sabato pomeriggio ha accolto quasi 40 candidature da parte di ragazzi disabili desiderosi di avviare, proseguire o migliorare l’attività sportiva. Donne e uomini di ogni età e provenienza hanno raggiunto il Monti e sono entrati a contatto con i nostri coach Alex Zanardi, Giorgio Farroni e Pieralberto Buccoliero. A spalleggiare gli allenatori anche i presidenti delle società che collaborano con Obiettivo3, Pierino Dainese (Anmil Sport Italia) ed Ercole Spada (Team Equa), oltre ad alcuni ragazzi già reclutati che per una volta hanno smesso i panni di atleti per saltare dall’altra parte della barricata.

Con grande disponibilità si sono messi a disposizione dei nuovi candidati, Andrea Offredi, Federico Mestroni, Dino Pantano, Ana Maria Vitelaru, Giulia Ruffato, Omar Ciutto, Laura Bassi, Angela Cervellera e Veronica Frosi. A fine giornata lo staff si è mostrato particolarmente soddisfatto del lavoro svolto e delle candidature raccolte, riservandosi di valutare attentamente i profili di tutti gli aspiranti atleti, per saperli indirizzare verso la strada migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *